Android

Per dispositivi Android proponiamo condivisione dati aziendali. soluzioni a problemi software. organizzazione aziendale.

Al giorno d'oggi i dispositivi Android stanno prendendo la maggior parte del mercato, si utilizza sempre più - soprattutto in ambito aziendale - smartphone e tablet con sistema operativo Android. Con la nascita di queste tecnologie è arrivata anche la nascita di nuove esigenze, vediamo assieme quali possono essere quelle a te più indicate.


DOVE POSSIAMO OPERARE

Possiamo operare praticamente ovunque, una delle tante peculiarità dei dispositivi Android è quella di essere basati sullo stesso tipo di sistema operativo e pertanto funzionante allo stesso modo e con le stesse applicazioni per tutti i dispositivi.

Qui a destra troverai solo alcune delle marche ove operiamo, non preoccuparti se non trovi la tua, abbiamo voluto sintetizzare ma l'elenco è davvero vasto.

Che tu abbia un tablet, un phablet od uno smartphone poco importa perchè il sistema operativo Android che manda avanti la baracca è lo stesso, scopriamo assieme cosa possiamo fare per sfruttare al meglio queste nuove tecnologie a favore della tua produttività:


COSA POSSIAMO FARE

 

Cos'è Android

Una breve introduzione ad Android ed al suo mondo.

Android è un sistema operativo per dispositivi mobili (mobile OS) sviluppato da Google Inc. basato su kernel Linux, erroneamente considerato a tutti gli effetti al pari di unadistribuzione GNU/Linux per sistemi embedded.

È stato progettato principalmente per smartphone e tablet, con interfacce utente specializzate per televisori (Android TV), automobili (Android Auto), orologi da polso (Android Wear), occhiali (Google Glass), e altri.

È per la quasi totalità Free and Open Source Software (ad esclusione per esempio dei driver non-liberi inclusi per i produttori di dispositivi e di alcune google apps incluse come ilGoogle Play store), ed è distribuito sotto i termini della licenza libera Apache 2.0.

 

Storia

Nell'ottobre 2003 Andy Rubin (cofondatore di Danger), Rich Minerva (cofondatore di Danger e di Wildfire Communications), Nick Sears (vicepresidente di T-Mobile) e Chris White (principale autore dell'interfaccia grafica di Web TV), fondarono una società, la Android Inc. per lo sviluppo di quello che Rubin definì «...dispositivi cellulari più consapevoli della posizione e delle preferenze del loro proprietario».

Inizialmente la società operò in segreto, rivelando solo di progettare software per dispositivi mobili. Durante lo stesso anno il budget iniziale si esaurì, motivo per cui fu fondamentale un finanziamento di 10 000 dollari da parte di Steve Perlman (amico intimo di Rubin) per poter continuare lo sviluppo. Steve Perlman consegnò a Rubin il denaro in una busta ma rifiutò ogni proposta di partecipazione al progetto.

Il 17 agosto 2005 Google ha acquisito l'azienda, in vista del fatto che la società di Mountain View desiderava entrare nel mercato della telefonia mobile. È in questi anni che il team di Rubin comincia a sviluppare un sistema operativo per dispositivi mobili basato sul kernel Linux. La presentazione ufficiale del "robottino verde" avvenne il 5 novembre 2007 dalla neonataOHA (Open Handset Alliance), un consorzio di aziende del settore Hi Tech che include Google, produttori di smartphone come HTC e Samsung, operatori di telefonia mobile come Sprint Nextel e T-Mobile, e produttori di microprocessori come Qualcomm e Texas Instruments Incorporated. Il primo dispositivo equipaggiato con Android che venne lanciato sul mercato fu l'HTC Dream, il 22 ottobre del 2008.

Dal 2008 gli aggiornamenti di Android per migliorarne le prestazioni e per eliminare eventuali problemi di sicurezza delle precedenti versioni sono stati molti.

Dalla versione 1.5 ogni aggiornamento o release, similmente a quanto accade per molte versioni di Linux, segue una precisa convenzione alfabetica per i nomi, che in questo caso sono quelli di dolci: la versione 1.0 e 1.1 non hanno un nome di dolce e sono identificate col solo numero di versione[16] (tuttavia la seconda, durante lo sviluppo, fu nominata in via ufficiosa Petit Four, la 1.5 venne chiamata Cupcake, la 1.6 Donut, la 2.1 Eclair, la 2.2 Froyo, la 2.3 Gingerbread, la 3.0 Honeycomb, la 4.0 Ice Cream Sandwich, la 4.1 Jelly Bean, la 4.4 Kit Kat in seguito ad un accordo con la Nestlé, la 5.0 Lollipop, mentre la più recente, lanciata il 5 ottobre 2015, è la 6.0, col nome Marshmallow.

Nel marzo 2013 Larry Page annuncia che Andy Rubin ha lasciato la presidenza di Android per dedicarsi ad altri progetti di Google. Viene rimpiazzato da Sundar Pichai.

 

Che cos'è Android - Il Software

Android è un sistema operativo open source per dispositivi mobili, basato sul kernel 2.6 di Linux, rivale decennale di Windows.
A livello tecnico, la piattaforma open source di Android è un set di sottosistemi software composto da applicazioni Java, che vengono eseguite su uno speciale framework, basato anch'esso su Java e orientato agli oggetti, a sua volta eseguito su un nucleo costituito da librerie Java eseguite tramite la macchina virtuale Dalvik, specifica per dispositivi mobili, dotata di compilatore just-in-time (JIT).

Dalvik è una macchina virtuale, progettata da Dan Bornstein, dipendente Google, ed è uno dei componenti di Android. È ottimizzata per sfruttare la poca memoria presente nei dispositivi mobili, consente di far girare diverse istanze della macchina virtuale contemporaneamente e nasconde al sistema operativo sottostante la gestione della memoria e dei thread. Dalvik è spesso associato alla Macchina virtuale Java, anche se il bytecode con cui lavora non è Java. Altre differenze con la JVM tradizionale sono la mancata gestione delle eccezioni.[1]. Dalla versione 2.2 include un compilatore Just In Time per migliorare le prestazione della macchina virtuale. Il nome Dalvik deriva dal villaggio di pescatoriDalvíkurbyggð di cui la famiglia di Bornstein è originaria.

 

Che cos'è Android? - le librerie

Diversi sono i componenti che compongono le librerie Android e sviluppate in linguaggio C: un surface manager, un framework multimediale OpenCore, un sistema a database relazionali SQLite, API grafiche 3D OpenGL ES 2.0, un motore grafico e di layout basato su WebKit, un motore grafico SGL, SSL ed una libreria libc Bionic, libreria standard per C basata in gran parte su BSD.
Il sistema operativo Android è composto in tutto da 12 milioni di righe di codice che comprendono 3 milioni di righe XML, 2,8 milioni di righe di C, 2,1 milioni di righe di Java e 1,75 milioni di righe di C++.

 

Che cos'è Android? - Innovazioni

Il sistema operativo Android, può contare su alcune novità che lo rendono veramente uniche. Essendo un prodotto interamente basato su Linux, il più diffuso sistema operativo open source, ha una larghissima base di utenti e sviluppatori.
Dettaglio da non sottovalutare è il poter contare su tutta la forza di Google, che da sola è in grado di garantire a milioni di utenti un set completo di servizi ed applicazioni affidabili, facili e assolutamente gratuite come Gmail, Google Apps, Google Talk, Youtube, Google Maps.

 

Che cos'è Android? - le appicazioni dell'Android Market

La potenza di Android è anche nell'Android Market, attraverso il quale gli utenti possono scaricare nuove applicazioni (gratuite e a pagamento) sul proprio smartphone con estrema facilità, senza dover seguire complicate procedure: basta un click. Le applicazioni disponibili per gli utenti sono già alcune decine di migliaia, inclusi molto videogiochi di ultima generazione. Grazie alle grandi capacità di ricerca e sviluppo di Google e alla cooperazione di migliaia di sviluppatori, Android si è rivelato un successo sotto ogni punto di vista. Il mercato, infatti, ha premiato Android: Google ha annunciato che ogni giorno in tutto il mondo si vendono più di 60.000 smartphone con il suo nuovo sistema operativo: un numero destinato a crescere sempre di più.